Cari Amici,
In relazione alle consultazioni che sono sorte in quest’ultimo periodo rispetto a quelle persone che hanno avuto difficoltà a partecipare alla loro riunione di livellamento, o di cambiamento di quaterna nel caso dei processi disciplinari, ti commento che si è visto conveniente quanto segue:

1) I processi di livellamento sono una unità in se stessi, si danno in tre riunioni, due di 1 giorno ed una terza di due giorni e nessuna di queste riunioni prevede giorni di recupero. Cioè, chi non può partecipare alle tre riunioni previste, non conclude il processo e deve riprenderlo dall’inizio se ci fosse una nuova occasione di livellamento.

2) I processi disciplinari sono anch’essi una unità in se stessi, differenziati in tre quaterne, che si danno in tre riunioni, di 1 giorno ciascuna e nessuna di queste riunioni prevede giorni di recupero. Cioè, chi non può partecipare alle tre riunioni previste, non conclude il processo disciplinare e deve riprenderlo dall’inizio se ci fosse una nuova opportunità di ricevere di nuovo le tre quaterne di una determinata Disciplina. In questo caso, basterà che si inserisca nel nuovo processo disciplinare dalla prima quaterna, senza passare di nuovo per il processo di livellamento (a meno che il partecipante stesso ritenga adeguato farlo di nuovo).

Con questo rimane chiaro che non ci saranno casi di eccezione nel livellamento e nelle discipline. Non ci saranno neppure cambiamenti da una Disciplina all’altra durante il processo disciplinare.

Ricevete un affettuoso abbraccio.

Pancho e Robby

 

21 aprile 2010

Lettera della Scuola su assenze alle riunioni e cambiamento di Disciplina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *